L’Europa: Un Impero di 400 Milioni di Uomini

Jean Thiriart

24,00

Disponible – En stock

Informazioni aggiuntive

Autore(i)

Jean Thiriart

Editore

AVATAR Edizioni

Data

01/05/2011

Collezione

Segmenti

Pagine

232

Dimensione

14,85 x 21

ISBN

9781907847042

Formato

Libro

Altro

n/a

Descrizione

Apparso nel 1964 in lingua francese e nel giro di due anni in altre sei lingue europee, rimane un libro attuale, in grado di spingere ad analisi ulteriori e le cui considerazioni esprimono il dramma dell’Europa, un Continente che privato della sua anima vive costantemente sotto il tallone degli anglo-americani, i cui gangli istituzionali sono intimamente legati a multinazionali e banche d’Oltreoceano, privato così di ogni forza redentrice. Eppure, a detta di Thiriart, il progetto dell’Europa unita andava perseguito anche in questa Europa dei bottegai e dei mercanti, contro cui lanciava i suoi strali. Era necessario.

“L’importante, ripeteva, è fare l’Europa, il resto verrà da sé”. Non sarebbero stati i mille gruppuscoli nazionalisti o pseudo-fascisti a realizzare la nuova Europa, né tanto meno le masse interessate ai piccoli vantaggi economici frutto dell’unificazione.

Se fosse ancora vivo Thiriart continuerebbe a spronare i giovani e i popoli europei alla lotta per cambiare i destini e realizzare finalmente quella Europa unita che per tutta la vita aveva sognato. Dopo il crollo del muro di Berlino ci aveva provato ancora, tentando di riannodare i contatti con esponenti dell’ex-Urss, recandosi a Mosca. Ma il 23 novembre 1992 una crisi cardiaca annullò i suoi progetti, quelli di un’Europa in grado di ergersi contro il dominio del dollaro e disposta a trovare valide alleanze negli Stati emergenti che, come noi, sognano di affrancarsi dal mondo unipolare a guida americana, nato dal crollo dell’Unione Sovietica.

Andrea Perrone (conclusione dell’articolo pubblicato sul n°132 del quotidiano “Rinascita”)